Il primo murales antimafia dove regnava la Banda della Magliana

A Roma sulla Collina della Pace si inaugura il primo murales antimafia realizzato da David Vecchiato

Da
Nascerà venerdì, in un bene confiscato, il primo murales antimafia di Roma. A realizzarlo uno degli street artist più noti e apprezzati della Capitale, David Vecchiato (in arte Diavù), coordinatore del museo di Urban art di Roma. Che ha deciso di aderire al progetto ideato dall’associazione antimafie daSud in occasione dell’ultima tappa romana della sua lunga marcia della memoria dal titolo ‘Lo sanno anche i muri‘. Il luogo scelto è la Collina della pace, un’area verde nel cuore della borgata Finocchio confiscata al boss della banda della Magliana, Enrico Nicoletti, nel 2001. Grazie all’impegno e alla tenacia delle associazioni del territorio, qui è stato realizzato un parco pubblico dedicato alla memoria di Peppino Impastato e presto sorgerà anche un centro culturale.

Tutte queste associazioni si ritroveranno venerdì a partire dalle 16 proprio in occasione dell’inaugurazione del murales che si trasformerà nella ‘Festa dell’antimafia socialè. Con mostre, stand di artigianato e di degustazioni, attività ludiche, esibizioni teatrali, un happening rap, il concerto del rapper Kento e una mensa per i poveri.