La risalita, una raccolta di speranze

Il progetto di Renato Monarca che immortala in dodici foto la voglia di riscatto.

Da
Parlando di buoni propositi per l’anno appena iniziato, è stato presentato nel mese di dicembre, un progetto ideato e curato da Renato Monarca dal nome: “LA RISALITA”.

Un calendario in cui sono raffigurati scatti di scale caratteristiche di Napoli. Ebbene sì, le scale. Quale soggetto migliore per chi, come me, ci crede ancora. Squarci di città e di simboli che alludono alla risalita, appunto, e alla rivincita di un popolo stanco e alla ricerca di riscatto. Riscatto che può ottenere prendendo coscienza e reagendo, passo dopo passo, mattone dopo mattone, scala dopo scala.

A parlarmi del progetto lo stesso ideatore, durante una delle mostre:

Come nasce l’idea?

L’idea nasce lontano da casa, avendo vissuto per un paio di anni tra Boston e Londra, mi sono reso conto di quanto la nostra città sia rimasta indietro rispetto alle grandi metropoli. Questo mi fa rabbia, e ho così deciso, non appena tornato, di realizzare questo progetto.

Il messaggio che vuoi trasmettere?

Vorrei che le persone che vivono questa città non si accontentino di quello che vedono davanti a loro ma cerchino di raggiungere obiettivi più alti. Una città dove la gente tende ad arrangiarsi, ignorando che il tesoro più grande è la città stessa.  

Le foto sono state realizzate dal’ideatore del progetto, e da: Mattia Fabio Ferrante, Gaia Cannetiello, Giancarlo Villani, Emanuele Di Cesare, Maria A. Pizza, Claudia Del Giudice, Federica Ariemma, Francesco A. de Caprariis, Paolo Vitale, Scarlet Lovejoy/M. Iannaccone, Aristide Russo. Dodici fotografi, tutti volontari, hanno immortalare la risalita.